Best Seller
Offerte
60,50€ 54,29€
35,00€ 31,72€
64,00€ 56,12€

Equitazione: consigli per un efficace controllo delle mosche delle stalle

Posted by admin admin 11/06/2018 0 Comment(s) Consigli,

Diverse specie di insetti fastidiosi che si nutrono di sangue, come le mosche delle stalle, attaccano il cavallo dalla primavera all'autunno. In commercio sono molti i prodotti repellenti, insetticidi e anti mosche disponibili, ma oltre all’utilizzo di questi dispositivi, ci sono accorgimenti da mettere in pratica con diligenza per la gestione del problema mosche. Anche in questo caso, conoscere bene il nemico e le sue abitudini è la mossa giusta per cercare di vincere la guerra!


Controllo delle mosche intorno alla scuderia e alla stalla

 

Le mosche domestiche e le mosche delle stalle sono parassiti comuni nei fienili e nei recinti per cavalli. La persistenza delle mosche domestiche le rende molto fastidiose, e come potenziali portatori di patogeni umani ed animali, sono anche una minaccia per la salute. 

Le mosche delle stalle procurano morsi dolorosi sia agli animali che agli umani, rendendo spiacevoli le attività manuali e nervosi e difficili da gestire i cavalli.

Le mosche domestiche visitano quasi tutto il materiale umido, dal letame alle sostanze organiche in decomposizione alla spazzatura, e possono trasportare tutta una serie di agenti patogeni che causano disturbi intestinali, infezioni agli occhi, ecc.

Le femmine possono depositare lotti di uova mentre si nutrono di una varietà di umidi, come sostanze organiche in fermentazione, letame, fieno in decomposizione, foraggio per mangimi o rifiuti. Il ciclo dall'uovo all'adulto richiede da 7 a 14 giorni, a seconda delle condizioni ambientali. 


La mosca delle stalle assomiglia a una mosca domestica, ma ha un distinto apparato boccale che sporge dalla parte anteriore della sua testa.
I maschi e le femmine si nutrono di sangue, di solito attaccano i fianchi o sotto il ginocchio, portando i cavalli a scalciare e a ferirsi da soli.
La mosca resta sull'animale solo per pochi minuti; dopo essersi alimentata si sposta su muri, recinti o altre superfici per digerire il suo pasto. 
Le larve della mosca delle stalle si sviluppano dentro la materia organica in decomposizione. Una miscela fermentante di paglia, residui di cibo o fieno, urina o acqua è il terreno fertile perfetto per la proliferazione delle larve.

Il letame del cavallo è solitamente troppo asciutto, ma diventa adatto se viene inumidito. Le femmine depongono diversi lotti da 40 a 80 uova. Lo sviluppo dall'uovo all'adulto richiede dai 21 ai 25 giorni durante l'estate.
L'eliminazione del sito di riproduzione delle mosche è la chiave per un programma efficace di controllo delle mosche.

 

Scuderie e recinti devono essere puliti una volta a settimana per rompere i cicli di vita di questi pericolosi insetti. Il letame e altri materiali organici favorevoli alla proliferazione delle mosche devono essere rimossi e collocati in aree appropriate o compostati, per praticità.
Mantenere un buon drenaggio per eliminare il letame umido, il cibo versato e il fieno o la paglia, controllare ed asciugare le zone umide attorno agli abbeveratoi degli animali, scoraggia la riproduzione delle mosche

Le mosche domestiche e le mosche delle stalle hanno infatti bisogno di materiali in decomposizione, umidità ottimale e di calore adeguato come ambiente di riproduzione.
Un programma efficace di lotta alle mosche deve fare affidamento sull'eliminazione tempestiva dei loro siti di riproduzione e del controllo dell'umidità.
Gli insetticidi possono aiutare a fornire una temporanea riduzione della mosca domestica e delle popolazioni di mosche delle stalle, ma non possono essere alla base della gestione delle mosche.


Controllo meccanico e controllo biologico delle mosche

 

  • Il controllo diretto è un modo eccellente per tenere le mosche fuori dai mangimi, dalla selleria e dai box.
  •  I ventilatori che dirigono il flusso d'aria verso il basso e verso l'esterno impediranno alle mosche di entrare nelle scuderie.
  • Le trappole e la carta adesiva per catturare le mosche sono utili per capire quanti esemplari ci sono in giro dalle tue parti. Un significativo aumento delle catture da una settimana all'altra può essere un avvertimento per verificare meglio l'igiene ed aumentare le misure di lotta alle mosche.

 

Insetticidi come integrazione al controllo delle mosche

 

Gli insetticidi generalmente sono usati per uccidere le mosche adulte dopo che si è già sviluppato il problema. Mentre possono aiutare a ridurre il numero di mosche in circolazione, non affrontano il problema a monte - come i materiali umidi lasciati in giro, che favoriscono la loro riproduzione.

Gli insetticidi rappresentano una soluzione temporanea fino a quando la causa principale del problema non viene rimossa. Un gran numero di mosche significa che nei dintorni hai un sacco di siti favorevoli alla loro riproduzione: una situazione che non può essere corretta dai soli insetticidi.


Gli insetticidi possono essere applicati ai muri, ai soffitti e travi di fienili e stalle dove riposano le mosche: assicurati di proteggere acqua e mangimi
quando fai queste applicazioni.

Spray ambientali e schiume a base di piretrine sono una soluzione rapida per mettere ko le mosche, specialmente nelle aree chiuse. Ci sono poi le trappole per mosche che le attraggono e le uccidono, ma che funzionano solo con quelle domestiche e non con quelle delle stalle. 
I larvicidi sono insetticidi che uccidono le larve, e vanno posizionati nelle zone umide e calde che per un motivo o per un altro sono ancora presenti nell’area di pertinenza.